come aprire un agriturismo

Galleria

  • Mare a Santander
  • Spiaggia

Adori vivere nella natura e cerchi una professione adatta? Ecco alcuni consigli su come aprire un agriturismo

aprire un agriturismo in modo semplice e veloce

Siete possessori di una casa di campagna? Avete un orto, una vigna o un allevamento di animali? Allora perché non affiancare la professione turistica a quella agricola? Aprire un agriturismo significa intraprendere un'attività che certamente non mancherà di portarvi molte soddisfazioni!!

Come si fa'?

Innanzitutto è bene definire esattamente l'attività svolta all'interno degli agriturismi, conoscere dunque ciò che le leggi preposte al loro funzionamento prevedono. Un agriturismo è un'attività di imprenditoria agricola. Per imprenditore agricolo si intende colui il quale si occupa della coltivazione di un fondo o dell'allevamento di capi di bestiame, con tutte le attività connesse. Egli, di fianco a queste mansioni, può offrire ricovero e vitto ai turisti, entrando così nella sfera di competenza dell'industria dell'Incoming. Dunque per aprire un agriturismo si suppone che l'imprenditore sia in possesso o intenda acquistare una fattoria, o un campo agricolo, o che sia intenzionato a svolgere attività di allevamento animali. Non stupisce dunque vedere come molti agriturismi nascano da attività agricole già avviate, quasi sempre a conduzione familiare. Gli agriturismi possono essere condotti da persone fisiche, strutturati in modo societario o cooperativo. L'azienda agricola può essere di proprietà, in affitto, in comodato d'uso. Per aprire un agriturismo si deve richiedere l'iscrizione alla Camera di Commercio. Successivamente bisogna consegnare regolare domanda di iscrizione all'Elenco Regionale degli Operatori Agrituristici, alla sede provinciale del Servizio Ispettorato Funzioni Agricole. Dopodiché si dovrà fare un ulteriore domanda al Sindaco del luogo, che indichi il tipo di attività agricola che si intende svolgere.

Nota bene:

E' molto importante sapere che la legge prevede ed impone la costante superiorità degli introiti ricavati dall'attività agricola rispetto a quelli ricavati dall'attività turistica. Qualora l'attività turistica risulti più remunerativa di quella agricola allora il nostro agriturismo verrebbe considerato “fuori legge”.

Certificati ed autorizzazzioni necessarie

Per l'apertura della nostra struttura si dovranno possedere tutti i requisiti minimi richiesti dalla legge per la somministrazione di cibi e bevande, il nullaosta dell'ASL di competenza che attesti al salubrità dei luoghi e l'idoneità sanitaria. Con l'iscrizione alla Camera di Commercio si accede ad un Conto Fiscale ed alla conseguente apertura di una Partita IVA. In regola naturalmente le certificazioni INPS e INAIL, la tassa sui rifiuti e l'iscrizione alle associazioni di categoria. Il reperimento ed il rilascio dell'intera documentazione richiede circa un anno.

I Locali

I diversi ospiti devono essere alloggiati all'interno della azienda agricola, secondo le diverse disponibilità degli stabili rurali utilizzati per l'attività. Non si devono mai superare i trenta posti letto, fatta eccezione per alcune aree in cui le leggi regionali (di tipo regionale sono le leggi che organizzano le attività agrituristiche) lo permettono.

Diversi tipi di Agriturismo

Esistono diverse modalità di ricezione turistica per le attività agrituristiche. Si considera agriturismo una struttura che offre soggiorni stagionali all'interno delle case rurali e le aziende agricole; all'interno di spazi aperti per i turisti campeggiatori muniti di tende, senza superare il limite stabilito in sei tende e dodici ospiti per spazi aperti con superficie di almeno due ettari.

Attività

Le attività che si possono svolgere all'interno di un agriturismo sono molte, a discrezione della fantasia del gestore. Oltre alla degustazione dei cibi e delle bevande, oltre alla fornitura di un alloggio, si possono organizzare attività didattiche, legate proprio all'aspetto agricolo e all'allevamento. Un esempio potrebbe essere un tour degli stabili in cui vengono cresciuti gli animali, con dimostrazioni di mungitura del bestiame, o di fabbricazione dei formaggi, o le suggestive passeggiate a cavallo. Consentita la vendita dei diversi prodotti ricavati dal lavoro agricolo.

iche tradizioni: la volontà di fare entrare in contatto i proprio ospiti con le tradizioni pre-industriali, mediante la degustazione dei cibi genuini o le dimostrazioni pratiche sopra citate, non può davvero mancare mai se si vuole creare una struttura competitiva, che convinca tutti gli ospiti a tornare per farci una visita.


Leggi anche: come aprire un ristorante: consigli utili e tutte le informazioni dalla A alla Z.
Siti Partner: http://www.bedandbreakfast-roma.org